venerdì, febbraio 26, 2010

Giocando a metin 2

Sno un pg di metin 2 questo è un gioco di guerra ambientato nel medioevo è un bellissimo gioco anche se a volte causa dipendenza.Possiedo un pg liv 32,guerriero corpo e un ninja liv 27.Questo gioco è veramente bello e conosco tanti ragazzi che ci giocano per le tanti armi ed armature, si può arrivare fino + 9, e li trovo  gli amici ancghe distanti, metin è  un posto dove possono partecipare tutti, essendo virtuale.Io sono un ragazzo di quasi 15 anni che oltre a gudare il go kart , uscire con gli amici e studiare passo almeno un paio d'ore a giocare online a questo gioco però per la paura che causi dipendenza a volte mi fero e esco con gli amici.

.Filippo

giovedì, febbraio 25, 2010

I nuovi teenager, tra giochi online e tecnologia

di Pamela Martinoli: Aumentano i giocatori in Rete nel 2010


Oramai anche il concetto di teenager è destinato a mutare.

Negli ultimi anni infatti si è assistito ad un notevole cambiamento nella figura dei giovani odierni, la quale oggi è associata ad una persona alla moda, con una buona schiera di interazioni sociali alle spalle, ma sopratutto un videogiocatore incallito. I nuovi teenager infatti seguono principalmente i nuovi sistemi di gioco e le nuove tecnologie, segno del fatto che i tempi stanno subendo un notevole cambiamento negli utlimi anni, vista sopratutto la grande mole di persone iscritte ai giochi online, divenuti ormai accessibili a tutti, un settore quello ritenuto non molto tempo fa per quei ragazzi con poca interazione e relazioni quotidiane. Tra i tanti siti online troviamo moltissimi siti a carattere completamente gratuito che mettono a disposizione migliaia di raccolte di programmi freeware o giochi flash.
Oggi assistiamo ad un settore in enorme crescita, visti sopratutto i progressi svolti in termini di velocità delle connessioni, che hanno in qualche modo agevolato ulteriormente questo passaggio. Altro punto su cui dobbiamo soffermarci è l'impatto tecnologico sulle nuove generazioni, molto più preparate da questo punto di vista rispetto alle precedenti, le quali preferiscono dedicare parte del loro tempo libero per discutere di cellulari, gadget, accessori divenuti ormai parte integrante della loro vita

Insomma il tempo passa e la società cambia, le grandi società hanno influito molto su questo cambio di rotta, visti i nuovi metodi di interazione proprosti alle nuove generazioni di videogiocatori.

da: I teenager del 2010

2010@idee non-convenzionali il 24 e 25 febbraio a Milano

Mercoledì 24 e Giovedì 25 febbraio a Milano si terrà la nuova edizione dell'evento “Marketing non Convenzionale” dal titolo “ 2010 idee non convenzionali per avvicinare e coinvolgere il consumatore moderno”.

I protagonisti principali saranno le aziende che hanno saputo studiare e realizzare campagne di marketing utilizzando canali non convenzionali per la diffusione del brand.

Infatti, nel corso del convegno ci saranno le testimonianze di alcune delle più importanti aziende di consumer,come: FIAT, BARILLA , GRANMILANO, TELECOM ITALIA, NIKE, COCA COLA, NOKIA, ARTSANA, BONDUELLE E DUCATI.

L'incontro sarà dunque un'occasione di confronto che fornirà ai suoi partecipanti utili strumenti di verifica e valutazione dei nuovi mezzi di comunicazione. Questi saranno alcuni degli argomenti trattati:

• IL MARKETING DEL PASSAPAROLA – SOCIAL NETWORK e SOCIAL MEDIA

I mercati sono conversazioni?

Lifesharing, lifelogging, lifestreaming: l'intimità dei vissuti di consumo e la loro sovraesposizione


Qual è l'orizzonte di opportunità e dove si trovano le forme di criticità per l'impresa.

• ADVERGAME

Il gioco come veicolo promozionale.

Come diffondere gli elementi del discorso di marca al target e aumentare il tempo di contatto con il brand, i suoi valori, la sua essenza.

• DIGITAL MARKETING

Come sviluppare specifiche attività di marketing finalizzate al raggiungimento di specifici obbiettivi commerciali.

Per consultare il programma completo ed avere maggiori informazioni sul convegno ecco il sito dell'Istituto Internazionale di Ricerca: www.iir-italy.it che come le scorse edizioni si occupa dell'organizzazione dell'evento.