martedì, ottobre 17, 2006

Ero all'incidente della Metro a piazza Vittorio

Come ogni mattina ero in ritardo, e per fortuna, lo ero anche stamattina.
Alle 9,30 sono sceso per le scalette che vedete nella foto, e mi trovavto sulle scale mobili per recarmi sulla banchina dove di solito prendo il metrò.
All'imporvviso un botto enorme ed un uomo che urlava di fermare le scale mobili per permettere alle persone di scappare.
Immaginate la mia paura!! Per fortuna subito un signore mi ha detto che si trattava di uno scontro fra due metrò e non di una bomba. La mia paura leggittima era quella infatti che ci potessere essere altri esplosioni. Dopo circa una decina di secondi una nuvola di fumo di è levata. Le scale dopo un pò le hanno bloccate, un dipendente della metro scherzava dicendo " ahoo se deve esse buttato n'artro de sotto", mentre una donna incinta cercava disperatamente di lottare con la calca di folla che presa dal panico era diventata massa non curante dell'altro.
Io nel mio piccolo ho visto mentre cercavo ancora di uscire un ragazzo completamente insaguinato che però mi ha tranquillizato sulle sue condizioni.
Da P. Vittorio sono giunto a Termini e da lì sono poi riuscito ad arrivare all'IRCCS IDI dove lavor, non con poche tribolazioni e verso le 13.00 data la quantita di folla che assaltava i mezzi pubblici.
Francesco Maria de Feo

Nessun commento: