venerdì, marzo 17, 2006

VOTO ELETTRONCO 2006



MTI partecipa al progetto dello “Scrutino Elettronico” a cura del Ministero dell’Interno e del Ministero dell’Innovazione e della Tecnologia.

16/03/2006


Con le prossime elezioni politiche sarà possibile dare corso allo “Scrutino elettronico” sull’intero territorio Nazionale.

Questo ultimo step rappresenta la fine di un percorso iniziato in precedenti elezioni dove, per alcune città campione, la procedura era stata già attivata in forma sperimentale.

Lo scrutino elettronico consente di ottenere il conteggio informatizzato dei voti elettorali. Nel comunicato stampa del 30 marzo 2005, in occasione delle elezioni regionali del 3 e 4 Aprile del 2005, il Ministro delle Innovazioni e Tecnologie spiega:

“Lo scrutino elettronico affiancherà quello tradizionale, che continuerà ad essere l’unico a certificare ufficialmente la validità dei risultati elettorali e, quindi, solo dopo la chiusura dei seggi, alla procedura manuale di spoglio si affiancherà quella elettronica. A fronte dei numerosi passaggi e trascrizioni manuali, il nuovo sistema permetterà di ridurre parecchio il processo di conteggio, verbalizzazione e spedizione sicura per via telematica dei risultati alla sede centrale, rendendo così immediatamente disponibile l’esito dettagliato della consultazione”.

In particolare, per questa parte conclusiva del progetto, MTI ha collaborato con altri player, leader di settore, nella predisposizione dell’architettura WEB basata su due siti geografici, uno primario ed uno secondario, entrambi costantemente attivi nella divulgazione delle informazioni alla comunità Internet.

La base dati è costituita da apparati storage NAS, con tecnologia a cura di EMC2, che viene aggiornata e replicata dal sito primario a quello secondario tramite un collegamento geografico basato su protocollo IP.

I due siti sono strutturati in maniera tale da permettere il recovery dei dati in caso di indisponibilità di uno dei due (Disater Recovery).




Nessun commento: