venerdì, febbraio 10, 2006

The Hacker Diaries: confessioni di giovani hacker


Presentazione libro.

Sensazionale! Vi accompagna nella caccia internazionale ai cyber-vandali e dentro la mente di giovani hacker."Kevin L. Poulsen, Direttore editoriale SecurityFocus Online
Non si tratta del solito volume tecnico comprensibile solo agli addetti ai lavori. Per la prima volta un "romanzo" dedicato ad un tema che ha fatto tanto scalpore in questi anni dominati da Internet e dalla tecnologia.
Da un dialogo:

T3: mafiaboy, chi sara' il prossimo dopo Dell
Anon: diciamo che Microsoft sara' impegnata per qualche settimana
T3: oh, che peccato...
T3: sara' meglio che resti alla larga da te prima che qualcuno mi accusi di essere un complice o qualche altra c**
Anon: so quello che sto facendo
Anon: yahoo.com
T3: allora Mafiaboy, sei stato proprio tu a fare quelle cose che dicono nelle news? buy.com, etrade, eBay, tutta quella m**?
Anon: non hanno neanche avuto il tempo di accorgersene
T3: dicono che gli sei costato milioni di dollari
Anon: mi sorprendo che non mi abbiano ancora preso, T3, sono proprio degli stupidi

Per molti di quelli che lo conoscevano, non aveva niente di strano. Era un ragazzo normale... Il 7 febbraio del 2000, Yahoo.com e' stata la prima vittima del piu' grande attacco distribuito DoS che abbia mai colpito Internet. L'8 maggio, Buy.com stava combattendo un massiccio attacco DoS. Quella stessa sera, piu' tardi, eBay.com riporto' gravi problemi di servizio, cosi' come Amazon.com. Poi e' stato messo in ginocchio anche il sito della CNN. Il giorno seguente Datek e E-Trade sono entrate in crisi; tutto grazie a un normale ragazzo quattordicenne.Erano ragazzi%2

Nessun commento: